I migliori posti da visitare a Bologna suggeriti dal nostro staff

Cinema in piazza Maggiore a Bologna 2021

Condivisione, arte e bellezza.

Torna nella sua ventisettesima edizione a Bologna la manifestazione “Sotto le stelle del cinema”.  52 sere d’estate nella suggestiva cornice di piazza Maggiore insieme alla location del parco della Lunettarena, con una programmazione di film che spazia dal cinema classico al nuovo cinema di ricerca. Una programmazione che indubbiamente soddisfa le esigenze più svariate e che mette d’accordo più generazioni. Per non parlare dell’emozione che si prova a vedere la nostra meravigliosa piazza piena di amici, innamorati, nonni e bambini, che si incontrano e che condividono insieme un momento di espressione artistica impagabile. Il tutto nel pieno rispetto delle regole contro la diffusione della pandemia covid-19, è bene sottolinearlo. Dopo questo anno così complicato per tutti, questo momento di condivisione artistica ed emotiva assume un valore impagabile.

La nostra struttura

Non perdetevi questa magnifica iniziativa! Noi d 4star saremo lieti di accogliervi nella nostra struttura per rilassarsi dopo una serata di cinema sotto alle stelle! Oltre alla comodità del parcheggio privato e videosorvegliato, al di fuori della ZTL, disponiamo di varie tipologie di camere,  Suites , camere con vasca idromassaggio e appartamenti moderni e funzionali!

La location di Piazza Maggiore, centralissima, è raggiungibile a piedi dalle nostre strutture in pochi minuti. Una piacevole passeggiata serale che vi porterà a godere di uno spettacolo unico e imperdibile. Il parco della Lunettarena si trova invece nella prima periferia bolognese, a 3.5 km dalla nostra struttura ed è facilmente raggiungibile con mezzi pubblici (linea 11, 36, 27).

Informazioni utili

Clicca qui per scoprire la programmazione a partire da oggi 22/07 , fino alla fine della manifestazione prevista per il 15/08.

L’ingresso alla manifestazione è completamente gratuito. Nel rispetto delle norme di distanziamento è necessaria la prenotazione. La prenotazione può essere effettuata o dal sito della Cineteca di Bologna o anche fisicamente allo sportello del Bologna Welcome (al piano terra del Palazzo del Podestà, sempre in Piazza Maggiore).

Non esitate a contattarci per saperne di più sulle nostra struttura, vi aspettiamo a Bologna, sotto le stelle!

 

 

Robotics Challenge a Bologna 2021: ecco qui le nuove date!

Robotics Challenge a Bologna 2021: ecco qui le nuove date!

Siete pronti a venire catapultati in una realtà completamente robotica ?

Che aspettate allora a partecipare alla Robotics Challenge a Bologna 2021, che si terrà dal 6 all’11 Settembre.
E’ aperta a tutti!

 

In questa competizioni a livello internazionale partecipano fisici e robotici di tutto il mondo, che si sfidano a vicenda per mostrare come le tecnologie più innovative rientrino nell’utilizzo di tutti i giorni.

Sembrerà davvero un salto nel futuro!

Con l’aiuto di robot programmati per aiutarci nelle mansioni di tutti i giorni, vedremo all’opera l’integrazione di nuove tecnologie per il miglioramento della nostra qualità di vita. 

 

Robotics Challenge BolognaChe attività svolgeranno i Robot alla Robotics Challenge?

Tra i robot che si sfideranno nella Robotics Challenge, ne vedremo alcuni che cucinano, che servono in caffetteria, che rispondo a richieste di primo soccorso…

Siamo felici che Bologna sia stata eletta quest’anno come Smart City, città ospitante di quest’evento che si terrà proprio a Palazzo Re Enzo.

Questa prestigiosa competizione internazionale, sponsorizzata dalla Horizon 2020, vuole promuovere la European Robotics League, il cui scopo è quello di innestare curiosità verso l’intelligenza artificiale e la ricerca, promuovendo l’interesse nel settore della robotica e nano tecnologie.

Robotics Challenge Bologna

Siate Smart Inclusive! Partecipate alla Robotics Challenge 2021 a Bologna!

Se volete essere Smart Inclusive, e partecipare a questa nuova attività culturale e divertente allo stesso tempo, scegliete una struttura altrettanto moderna e tecnologica.

La domotica è la modernità sono la chiave del design delle nostre Suites; tutto funziona tramite comandi vocali, senza utilizzo di interruttori, semplicemente richiedendo un comando al computer. Sposano perfettamente la filosofia del Robotics Challenge.

Scegliete, una struttura comoda per il parcheggio, così da poter raggiungere la location per questo evento in qualsiasi momento.

Scegliete 4Star.

Palazzo Re Enzo, che ospiterà la Robotics Challenge, è situato in Piazza del Nettuno, 1/C, 40125 a Bologna, raggiungibile in autobus o piedi con una passeggiata di 15 minuti dalle nostra struttura.

Oltre alla comodità del parcheggio privato e videosorvegliato, al di fuori della ZTL, disponiamo di varie tipologie di camere dove rilassarsi,  Suites , camere con vasca idromassaggio e appartamenti moderni e funzionali!

Se siete curiosi di sperimentare le nostre prestazioni domotiche, o di conoscere maggiori informazioni riguardo ai servizi delle strutture ospitanti vicino al Robotics Challenge a Bologna,
Contattaci,

 

Un Robo saluto,

Lo staff di 4Star

Robotics Challenge a Bologna: qui le nuove date!

Ciclovia del Sole: Inaugurazione Bologna 2021.

Ciclovia del Sole Bologna

Ciclovia del Sole: Inaugurazione Bologna 2021.

Felici di annunciarvi che il 13 Aprile è stata ufficialmente inaugurata la Ciclovia Del Sole, un itinerario di 46km da percorrere in bicicletta nelle campagne Emiliane.

Questo percorso parte da Verona, passa per Bologna e termina a Firenze, con ambizioni espansionistiche di raggiungere il Nord Europa negli anni.
Siamo emozionati dall’idea di proporre un percorso all’insegna dell’attività fisica e dell’eco-sostenibilità; il progetto mira a scoprire nuovi luoghi all’interno della natura, promuovendo un percorso salutare e divertente.

Il percorso coinvolge Mirandola, San Felice sul Panaro, Camposanto, Crevalcore, Sant’Agata Bolognese, San Giovanni in Persiceto, Sala Bolognese, Anzola dell’Emilia.

 

 

Questo viaggio convoglierà i partecipanti tra campi coltivati, ruderi, balle di fieno, proponendo un contatto con la parte agreste della cultura emiliana. La modernità viene sospesa in un viaggio a stretto contatto con la storia dei casolari nella Bassa.

Sono presenti di aree di sosta, dove potersi sostentare, per garantire riposo durante il percorso, bere un po’ d’acqua e caricare la batteria del telefono e della Bicicletta, e utilizzare il Wi-Fi.

Il tentativo è proprio quello di estendere l’iniziativa a tutte le generazioni, ai più piccoli e ai più grandi, con qualche pausa.

Per sfruttare al meglio l’occasione di viaggiare attraverso l’Italia, potrete fermarvi in Emilia Romagna e condividere un po’ della nostra storia.

A Bologna abbiamo le migliori strutture ospitanti per fermarti durante questo lungo percorso, proponiamo Suites con Vasche idromassaggio per rilassarsi un po’, una Sauna depurativa, un Sushi a bordo vasca… Moderni appartamenti, tra cui monolocali e bilocali con vista ti aspettano!

Vieni a scoprire le nostre migliori offerte

 

Non esitare a contattarci, siamo sempre reperibili per i nostri ospiti!

Ciclovia del Sole Bologna

 

Tulipark Bologna 2021; Ecco tutte le Novità!

Tulipark Bologna 2021; Ecco tutte le Novità!

Eccoci pronti a partecipare a questa bellissima attrazione all’interno di un vivaio costituito da ben 105 varietà di tulipani. E’ pronto ad aprire il Tulipark 2021, proprio qui a Bologna. 

Il Tulipark, presente a Bologna e Roma, sposa la filosofia del upick.
Infatti, oltre ai 3 tulipani che potrete scegliere compresi nel biglietto, avete diritto all’acquisto, in self-service, di diversi tulipani, raccogliendoli direttamente dal campo a vostro piacimento. Sarete inoltre, provvisti di borsette munite di ghiaccio e acqua per trasportarli all’interno del vivaio senza sciuparli.

Oltre all’immersione all’interno di un parco naturale fatto di fiumi di colori e di odori, potrete godervi un piacevole pranzo seduti su un prato, o consumare un picnip nell’area apposita. (SEMPRE SENZA CREARE ASSEMBRAMENTI E RISPETTANDO LE NORMATIVE VIGENTI, CON MASCHERINA E DISTANZA DI SICUREZZA).

Nonostante quest’anno non sia possibile ospitare eventi d’intrattenimento, siamo sicuri che sarete in grado di godervi appieno quest’esperienza sensoriale e il suo contatto con la natura.

 Il costo dell’ingresso al Tulipark è di 8€, inclusi 3 tulipani a scelta, mentre i bambini accompagnati sotto 1m di altezza sono esenti dal pagare.


Per gruppi di persone, vi sono tariffe su misura convenienti, basta contattare il  051.5942218, oppure visitare le FAQ sul loro sito.

Il parco è situato in Via dell’arcoveggio, Via dell’Arcoveggio, 60, 40129 Bologna BO, raggiungibile dalle nostre strutture in pochi minuti di macchina, e 19 minuti di autobus!

Per informazioni non esitate a contattarci, siamo reperibili dalle 12.00 alle 20.00 in ufficio allo 051 051 0157.

Se siete curiosi di visitare il Tulipark, e volete fermarvi in una struttura vicina, oppure aggiungere un po’ di relax dopo una bellissima esperienza, siamo la struttura che fa al caso vostro! 😍

Visitate la nostre Suite con Spa Privata e I nostri appartamenti.

Disponiamo anche di un garage privato e videosorvegliato attaccato alla struttura…

 

Chiama il 4Star!

Un Caro Saluto,

Il Vostro Staff

☀️

 

 

I Sette Segreti di Bologna: ecco quali sono!

I Sette Segreti di Bologna: ecco quali sono!

Si vocifera che Bologna possegga sette segreti, ma è davvero difficile trovare notizie a riguardo su internet.
Pensare che neanche i Bolognesi stessi o le persone locali sono a conoscenza di tutti i famosi 7 segreti…

1. La virilità di Nettuno, in Piazza Nettuno

La famosa statua del Dio Nettuno, si trova in Piazza Nettuno a Bologna, e venne scolpita dal Giambologna verso la metà del 1500, e contiene il primo dei nostri 7 segreti. Durante il completamento dell’opera, le autorità ecclesiastiche richiesero al Giambologna di ridurre la virilità del Nettuno, per decoro verso gli standard religiosi dell’epoca. Giambologna acconsentì alla modifica, ma decise di nascondere un segreto all’interno della scultura, per reinstaurare la virilità del Dio.

Giambologna si studiò una prospettiva dalla quale il dito della mano del Nettuno potesse sembrare il suo pene. Infatti, se si osserva la statua dall’angolo della Sala Borsa, con gli occhi puntati in direzione Nettuno, la statua sembra avere un erezione. Sembra proprio che lo scultore abbia voluto dire “Fagliela vedere tu, Nettuno!”

Intenzionale o meno che sia, l’effetto dato dalla prospettiva è innegabile e fa sempre molto ridere i turisti più sfacciati ;)

 

Risultato immagini per statua del nettuno bologna

Risultato immagini per statua del nettuno bologna erezione

 

2. “Il telefono senza fili” al Palazzo del Podestà

Da Piazza Maggiore, dando le spalle alla cattedrale di San Petronio proseguite dritto verso l’arco al centro di Palazzo del Podestà. Potrete fare un piccolo gioco se vi fermate in uno degli angoli dell’arcata mentre un vostro amico si posiziona nell’angolo diagonalmente opposto. Sussurrate qualcosa diretti verso il muro e il vostro amico dall’angolo opposto vi sentirà forte e chiaro nonostante il traffico e il trambusto del centro!

La cosa più sorprendente è che i muri degli angoli sono diventati neri a causa di tutte le persone che hanno provato il gioco del telefono senza fili.

La leggenda racconta che questo fosse un luogo utilizzato dai lebbrosi durante il medioevo per confessarsi senza avere un contatto diretto con il loro confessore evitando così il rischio di contagio.

Risultato immagini per segreto del palazzo del podestà bologna

Risultato immagini per segreto del palazzo del podestà bologna

 

3. La piccola Venezia

Bologna giace su un dedalo di canali sotterranei che furono costruiti durante il ventunesimo secolo e strutturati similarmente ai canali veneziani. Camminando nel centro storico di Bologna è spesso possibile vedere piccoli corsi d’acqua che scorrono in città.

Il nostro terzo segreto si nasconde in via Piella, dove troverete una finestrella che si affaccia su un canale nascosto della città. Quest’ultimo è il Canale delle Moline un proseguo del Canale Reno. La veduta dalla finestrella è chiamata “La Piccola Venezia” poiché è il luogo più suggestivo e più simile ai canali che potreste ammirare a Venezia.

Un tempo i canali erano molto importanti per il settore industriale e commerciale della città e venivano usati per trasportare merce e rifornimenti, c’era persino un’area della città molto simile ad un porto (l’area in cui attualmente si trova via Riva di Reno).

Dall’inizio del diciannovesimo secolo e successivamente durante i lavori di ricostruzione del dopo guerra, i canali della città vennero ampiamente bloccati e sostituiti da strade. Nonostante ciò rimane una gran quantità di essi nei sotterranei della città e vengono organizzate anche visite guidate per visitarli e scoprirne la storia.

Risultato immagini per finestrella via piellaRisultato immagini per finestrella via piella

4. Le frecce di Corte Isolani

L’entrata di Corte Isolani (un piccolo passaggio pieno di locali e negozi alla moda che collega Piazza Maggiore a Piazza Santo Stefano) è situata in Strada Maggiore ed è costruita con travi di legno che risalgono alla metà del 1400. Passando sotto al portico, arrivati all’altezza della corte focalizzate la vostra attenzione al soffitto del portico e guardate attentamente le travi, potrete vedere 3 frecce incastrate nel legno, rimaste lì da secoli.

La leggenda narra che 3 briganti stessero per colpire un mercante locale, ma vennero distratti da una giovane donna nuda che scorsero dietro ad una finestra proprio allo scoccare delle frecce, che finirono per mancare il bersaglio e conficcarsi nel legno del soffitto.

 

Risultato immagini per freccie in corte isolani

Risultato immagini per freccie in corte isolani

5. “Panis Vita, Canabis Protectio, Vinum Laetitia”

Camminando sotto al portico di via Indipendenza potrete notare una strana iscrizione: “Panis Vita, Canabis Protectio, Vinum Laetitia”. La frase può essere approssimativamente tradotta in questo modo: “ Il Pane è Vita, La Cannabis Protezione, il Vino Felicità”.

Questo è un riferimento alla cultura medioevale di Bologna nel culmine del suo progresso, quando la Cannabis, come coltura, era un importante contributore al benessere economico della città. L’Emilia Romagna contava il maggior numero di centri per la coltivazione di queste piante utilizzate per i più svariati scopi, dal tessile alla fabbricazione di corde.

 

Risultato immagini per cannabis protectio

6. Il vaso rotto in cima alla Torre Asinelli

La Torre Asinelli, insieme alla più piccola Torre Garisenda, domina l’orizzonte di Bologna ed è situata alla fine di via Rizzoli. Salire in cima alla torre è un’impresa piuttosto faticosa, ma vi assicuriamo che ne vale assolutamente la pena, la vista da lassù è mozzafiato! In più è proprio là che troverete il sesto segreto della città. Sulla sommità della torre c’è un vaso rotto che simboleggia l’abilità dei bolognesi nel risolvere dispute e conflitti; la ragione per cui è diventata una città così prosperosa.

Attenzione però, ricordate di non salire mai sulla torre prima di esservi laureati, porta sfortuna!

Risultato immagini per vaso rotto torre asinelli

7. “Panum Resis” all’Università.

L’ultimo segreto di Bologna è ancora nascosto!

Si dice ci sia un’iscrizione sotto uno dei più antichi banchi dell’Università in via Zamboni, si tratta della frase latina “Panum Resis”. La frase significa “la Conoscenza è il fondamento di ogni decisione”.

Il mistero di questo segreto, è contenuto più nella sua ubicazione, che nell’aforisma di per se. Infatti, nessuno è ancora riuscito ad individuare la scritta. E’ stato anche chiesto a diversi laureati dell’Alma Mater Studiorum, la più antica università del mondo, ma ancora nessuno è stato in grado di trovare il luogo in cui si nasconde questa iscrizione.

Sei alla ricerca di un appartamento o una camera dove alloggiare mentre vai alla scoperta dei sette segreti di Bologna?

Visita il nostro sito www.4starbologna.com e prenota subito la soluzione più adatta alle tue esigenze!

Quindi non ci resta che augurarvi… Buona caccia ;)

Risultato immagini per panum resis

I Sette Segreti di Bologna: ecco quali sono!

Riapertura Mostre e Musei a Bologna 2021

Felici di annunciare la riapertura di Mostre 2021 e Musei a Bologna! 

Nel passaggio in zona gialla, siamo felici di poter tornare a visitare i nostri musei e varie esposizioni. d’arte. La nostra struttura è situata a pochi passi dal centro storico di Bologna, per offrire un po’ di relax a tutti coloro che vogliono farsi un giro a Bologna, tra mostre e musei.

Qui sotto vi lasciamo una lista delle mostre imperdibili da vedere oggi a Bologna, raccomandate dal 4Star.

 

  • Monet e gli Impressionisti, I capolavori del Museo di Monet a Parigi arrivano anche a Bologna, a Palazzo Albergati.
  • Esposizione del Polittico Griffoni di Francesco del Cossa ed Ercole de’ Roberti, che si tiene a Palazzo Fava, dove sono illustrate tutte e 16 le tavole del Polittico.
  • Il mare Dentro, opera contemporanea fuori dagli schemi che presenta un ritaglio di quotidianeità di una piccola comunità e delle sue attività.
  • Criminis Imago le immagini della criminalità a Bologna. La chiesa di Santa Maria della Vita ospita 100 scatti in bianco e nero che ripercorrono la storia della criminalità a Bologna
  • Le plaisir de Vivre – Arte e moda del Settecento veneziano dalla Fondazione Musei Civici di Venezia. Mostra dedicata interamente allo sfarzo della moda e alle arti decorative del Settecento. Ospitata dal Museo Civico d’Arte Industriale e Galleria Davia Bargellini.
  • Ritratti e Sogni: la Mostra a Palazzo Pallavicini di Vittorio Corcos, che mette e disposizione le opere d’arte dell’artista livornese, prese in prestito da varie collezioni, sia pubbliche che private.

Che aspettate, prenotate una visita guidata al Museo, o riservate i biglietti per una mostra d’opere d’arte. Saremo felici di consigliare i nostri ospiti su luoghi da visitare, e anche di ospitare chiunque sia di passaggio a Bologna e voglia godersi un po’ di relax.

 

Nel frattempo potrete controllare la disponibilità ed i prezzi delle nostre camere e appartamenti dal nostro sito, oppure contattaci per info e prenotazioni.

 

Un caro saluto,

4Star

 

Riapertura Mostre e Musei a Bologna

People Mover, il transfert dall’aeroporto alla stazione arriva a Bologna!

People Mover Aereoporto Stazione

Siamo felicissimi di annunciarvi che oggi è stata inaugurata la prima corsa del People Mover 🥳

Da oggi potrete viaggiare dall’Aeroporto Marconi alla Stazione Centrale di Bologna, e quindi raggiungere comodamente la nostra struttura, in soli 7 minuti tramite la nuova Navetta, il Marconi Express, conosciuta come People Mover!

people-mover-marconi-express

Per tutti nostri ospiti che arrivano dall’aeroporto di Bologna, sarà possibile quindi raggiungere i nostri appartamenti e le nostre camere in meno di 15 minuti! Difatti, la nostra struttura si trova a soli 350 metri dall’uscita “Piazzale Est” della stazione Centrale.

 

Con questo nuovo modo di spostarsi, potrete evitare lunghe code e traffico, viaggiando su un mezzo comodo, veloce ed eco-sostenibile, attraverso un percorso sopraelevato e senza interruzioni.

E inoltre, non sarà necessario, prenotare un taxi, o fare corse per arrivare in aeroporto in tempo la mattina della partenza; basterà recarsi in stazione per raggiungere l’aeroporto in tempo record.

Questo servizio rimarrà attivo da oggi per 365 giorni l’anno, con 8 partenze l’ora, dalle 5:40 di mattina a mezzanotte.

La fermata del Marconi Express è situata nell’atrio di via De’ Carracci, nella stazione Centrale di Bologna. Mentre dall’aeroporto, dopo esser scesi dall’areo e giunti nella zona ‘Arrivi’, basterà seguire le indicazioni per il Marconi Express, fino al primo piano delle ‘Partenze’.

Il costo singolo del biglietto è di 8.70€, mentre i bambini sotto i 4 anni viaggiano gratuitamente.

Per maggiori informazioni riguardo a sconti per famiglie e tariffe per gruppi di persone visitare la sezione Tariffe del sito del Marconi Express, cliccando il seguente link https://www.marconiexpress.it/biglietti/tariffe-e-validita/

Vi ricordiamo inoltre che i biglietti sono acquistabili tramite il sito ‘MarconiExpress,’, scaricando l’app Muver e Roger, raggiungendo una biglietteria Tper, o un punto Bologna Welcome. Sia in stazione Centrale che in Aeroporto, sono presenti emettitrici automatiche per acquistare il biglietto.

Siete di fretta e non avete tempo di comprare il biglietto? Nessun problema, potrete pagare direttamente con il Contactless all’entrata.

Con il People Mover abbiamo azzerato le distanze dalla nostra struttura all’aeroporto di Bologna!

A questo punto possiamo proprio dirlo… vi aspettiamo “a due passi dall’aeroporto” per soggiornare nei nostri bellissimi appartamenti, le nostre confortevoli camere o per rilassarvi nelle nostre fantastiche Suite con SPA Privata!

Hai bisogno di ulteriori informazioni su come arrivare con il People Mover alla nostra struttura? Contattaci Subito!

Un caro Saluto,
Lo Staff di 4Star

People Mover Aereoporto Stazione

Cosa Vedere a Bologna: Santuario della Madonna di San Luca

Santuario della Madonna di San Luca

Dopo aver esplorato la città e i suoi luoghi più iconici, come le due Torri e Piazza Maggiore, facciamo un giretto fuori dalle mura.

Arriviamo fino a Porta Saragozza, dove inizia  il portico più lungo del mondo ( 3.796 metri) che collega la città al Santuario di San Luca.

Narrano le  leggende che la primavera del 400 fu talmente piovosa che i bolognesi si affidarono alla Madonna portando l’icona della Madonna col Bambino, custodita nel santuario, in processione. Appena l’icona entrò in città la pioggia di colpo cessò. Da quell’episodio ogni anno venne ripetuta la processione dal santuario fino in città e nel corso del tempo si decise di realizzare, tra il 1674  e il 1721,  un portico per proteggere i fedeli in processione dalla pioggia.

Il Portico conta la bellezza di 666 archi, non a caso il numero del diavolo: il portico più lungo del mondo infatti rappresenterebbe il serpente, il male, che viene  sovrastato dalla bellezza e dalla forza del Santuario, la Madonna

Il Santuario di San Luca, il cui stile dominante è il barocco, si erge sulla cima del Colle della Guardia (a circa 300 metri di altitudine) ed è dedicato al culto cattolico Mariano. Si può scorgere il suo profilo già in prossimità di Bologna, quando si è ancora in autostrada. Per i bolognesi è infatti un punto di riferimento, è il sentirsi già a casa.

Le statue di San Luca e di San Marco accolgono il visitatore al portale d’ingresso. Sulla sommità del presbiterio rialzato è posta l’icona della Vergine col Bambino. Tra gli artisti che adornano la chiesa si segnalano Guido Reni, Donato Creti, Giuseppe Mazza, Guercino.

Grazie all’associazione “Succede solo a Bologna”, è possibile accedere al terrazzino panoramico del Santuario di San Luca mediante i circa 100 gradini delle antiche scale a chiocciola che portano fino al sottotetto. Da lì, da un’altezza circa di 42 metri sul livello del Colle della Guardia (300 mt sul livello del mare), si può ammirare una veduta unica dei colli di Bologna.

Biglietti:

Santuario: gratuito

Terrazza panoramica: si accede con la San Luca Sky Experience Card, che prevede la donazione di €5.

Donazione ridotta a 3€:
– ragazzi dai 10 ai 18 anni
– over 65

Gratuità:
– bimbi sotto i 10 anni in contesto familiare
– disabili
– possessori di Bologna Welcome Card PLUS

Orari di visita del santuario:

Feriale: 7.00 – 18.00 da novembre a febbraio / 7.00 – 19.00 da marzo a ottobre
Nei giorni feriali il Santuario rimane chiuso dalle ore 12.30 alle 14.30
Festivo: 7.00 – 18.00 da novembre a febbraio / 7.00 – 19.00 da marzo
a ottobre

Durante le funzioni religiose la visita turistica potrebbe essere limitata o sospesa.

Orari di visita della terrazza panoramica:
Orario estivo (dal 1 Marzo al 31 Ottobre)
Lunedì-sabato: 9:30-12:30 e 14:00-19:00
Domenica: 9:30-19:00
Orario invernale (dal 1 Novembre al 28 febbraio) :
Lunedì-sabato : 9:30-12:30 e 14:00-18:00
Domenica: 9:30-18:00

il Santuario di San Luca

N.B. l’ingresso alla terrazza sarà consentito sino a 15 minuti prima della chiusura per consentire ai visitatori una permanenza sul punto panoramico di almeno 15 minuti. Accesso continuo e senza prenotazione.

 

E dopo una bella passeggiata fino al santuario, perchè non rilassarsi, magari in una delle nostre camere con SPA?

Prenota Subito

 

Santuario della Madonna di San Luca

Cosa vedere a Bologna: Piazza Maggiore

Ritornando sui nostri passi lungo Via dell’Archiginnasio entriamo in Piazza Maggiore, semplicemente “la piazza” per i bolognesi, circondata dai più importanti edifici della città medievale. Il più antico è il Palazzo del Podestà, sormontato dalla Torre dell’Arengo.

 A questo fu aggiunto in seguito il Palazzo Re Enzo, sotto al quale si apre la volta a crociera di un quadrivio  pedonale, è proprio qui che vi chiediamo di fermarvi per fare un piccolo gioco. La volta è un “telefono senza fili”, Provate a sussurrare qualcosa contro uno dei quattro angoli della volta, lo sentirà chi si trova nell’angolo opposto!

Infine non potete lasciare la piazza senza aver visto La basilica di San Petronio, dedicata al patrono della città, la cattedrale è stata costruita a partire dal 1390 e nonostante sia rimasta incompiuta è una delle chiese più grandi d’Europa. Al suo interno oltre ai magnifici affreschi e alle imponenti volte, è custodita la meridiana più grande del mondo nonché due organi a canne tra i più antichi in Italia. L’ingresso alla Cattedrale è gratuito, ma è previsto un costo di €2,00 qualora si volessero scattare fotografie.

Sul retro della basilica, in piazza Galvani, potrete accedere alla terrazza panoramica dalla quale è possibile ammirare i monumenti di Bologna da un’altezza di ben 54 metri. Si accede tramite ascensore. L’ingresso alla terrazza prevede un biglietto del costo di €3,00.

il cuore di Bologna: Piazza Maggiore

Adiacente alla piazza troviamo  la fontana del Nettuno, uno dei simboli della  città, opera dello scultore fiammingo detto Giambologna. Prima di tornare a casa, fate un salto indietro nella storia dell’antica Bononia, entrando in Salaborsa. Quello che nell’Ottocento era il centro della vita  economica, oggi è uno dei luoghi della cultura cittadina con la sua ricca biblioteca multimediale. Al centro della struttura sotto ai vostri piedi, un pavimento di cristallo vi apre la vista sulla città delle origini. Qui, potrete sorseggiare un caffè ammirando i soffitti art déco e osservando da vicino i reperti archeologici sui quali oggi sorge la città.

l'imponente fontana del nettuno
            Orari della basilica: lunedì – venerdì: 07:45/13:30 – 14:30/18:00, sabato e domenica 07:45/18:30

   Orari della terrazza: lunedì – giovedì: salita ogni 20 minuti dalle 11:00 alle 13:00 (ultimo accesso 12:40) e dalle 15:00 alle 18:00 (ultimo accesso 17:40);  venerdì a­ domenica: salita ogni20 minuti dalle 10:00 alle 13:00 (ultimo accesso 12:40) e dalle 14:30 alle                                18:00 (ultimo accesso 17:40).

Il centro di Bologna è proprio qui e nostri appartamenti sono a pochi minuti a piedi!

Prenota Subito

Cosa vedere a Bologna: Il Quadrilatero, Il Pavaglione e L’Archiginnasio

Da piazza Santo Stefano ci addentriamo nel Quadrilatero, un’area d’antica tradizione artigianale, mercantile e commerciale, che ha avuto il massimo sviluppo nel Medioevo.

Avevano qui sede le principali corporazioni di mestiere della città.

Nel cuore del Quadrilatero si trasferirono agli inizi del Novecento anche gran parte di quelle attività di vendita che, nel Medioevo, erano situate nell’allora stretta via chiamata Mercato di Mezzo, poi divenuta dopo la ricostruzione via Rizzoli.

In questa zona si trovano, in particolare, le gioiellerie, le macellerie, le salumerie, i banchi di frutta e verdura, i panifici, i negozi con la gastronomia tipica e altre attività artigianali e commerciali specializzate e di lunga tradizione.

le botteghe nel Quadrilatero

Uscendo dal Quadrilatero, lungo la strada che costeggia San Petronio (via dell’Archiginnasio) sotto al portico del Pavaglione, incontrerete dopo poco il Palazzo dell’Archiginnasio, sede originaria dell’Università più antica d’Occidente, fondata nel 1088. Qui merita senz’altro una visita il Teatro Anatomico, l’antica aula dove si tenevano le lezioni di anatomia. I corpi erano posizionati sul tavolo al centro della sala, mentre un frate dell’Inquisizione controllava da una finestrella con una grata che non venissero oltrepassati i limiti imposti dalla religione.

Il baldacchino della cattedra è sorretto da due statue lignee eseguite nel 1734 dal famoso anatomista e scultore Ercole Lelli. Le stesse statue vennero chiamate gli “spellati” perchè raffiguravano l’interno dei corpi maschili.

Accesso al Teatro Anatomico e alla Sala dello Stabat Mater (quando non occupata per iniziative culturali):

Lunedì-venerdì: 10:00 – 18:00

Sabato: 10:00 – 19:00

Domenica e Festivi: 10:00 – 14:00

La biglietteria chiude 15 minuti prima della chiusura del Teatro, il biglietto d’ingresso è 3 euro.

Vuoi scoprire queste e altre meraviglie nel centro di Bologna? I nostri appartamenti sono a pochi minuti a piedi!

Prenota Subito